Obiettivi

I nostri obiettivi sono:

Preparare gli studenti affinché possano essere in grado di usare la lingua come mezzo di comunicazione all’interno di un contesto reale, che può essere personale o professionale.

Istruire gli studenti attraversi diverse attività con il fine di raggiungere un obiettivo finale.

Stabilire le condizioni necessarie per poter apprendere in modo efficace ed indipendente la nuova lingua grazie al corso di strategie di comunicazione ed apprendimento.

Fornire loro i mezzi affinché, con metodi autodidattici, gli studenti raggiungano una maggiore autonomia nelle situazioni comunicative alle quali partecipano.

Si tratta di rendere capace lo studente di stabilire una comunicazione reale –basata non solo sulla parte orale, ma anche sullo scritto– con altri parlanti dello spagnolo mediante l’utilizzo di testi, registrazioni e materiali autentici e la realizzazione di attività che cercano di imitare fedelmente la realtà al di fuori dell’aula.

L’alunno deve acquisire le abilità comunicative necessarie per affrontare contesti quotidiani: la comunicazione non è un mero prodotto, ma un processo che si porta a termine con un obiettivo reale, tra interlocutori reali, in situazioni reali. Per queste ragioni, non è sufficiente che lo studente assimili una serie di dati (vocabolario, regole, funzioni, ecc.). È infatti imprescindibile che impari ad utilizzare queste nozioni per negoziare il significato, e che le attività si avvicinino alla realtà al di fuori dell'aula.

Allo stesso modo, l’insegnamento comunicativo della lingua deve considerare i bisogni degli alunni, i quali sono i veri protagonisti del processo di insegnamento ad apprendimento; perciò, l’approccio da adottare in classe deve essere concentrato sull’alunno. A partire da un insegnamento concentrato sull’alunno e sul processo di apprendimento, si può affermare che il ruolo fondamentale del professore sia quello di creare le condizioni adeguate affinché l’apprendimento avvenga in modo efficace.

La serie di ruoli che svolge il professore è piuttosto ampia: analizzare i bisogni degli alunni, creare situazioni comunicative, organizzare attività, dare consigli, collaborare con gli studenti, osservare lo svolgimento delle attività in classe, elaborare il materiale, ecc.

Il professore parte organizzando attività che gli alunni dovranno realizzare comunicando in lingua; durante lo svolgimento di tali attività, scopriranno alunni e professori insieme quelle unità dei diversi livelli di descrizione della lingua che saranno oggetto di apprendimento.

Il piano di lavoro maggiormente messo in rilievo seguendo questo approccio è l’elaborazione di un compito finale, organizzato a partire da unità sequenziate che possono essere ampliate o modificate in funzione della dinamica di negoziazione e partecipazione in classe. I compiti finali normalmente non riguardano più di una o due sessioni di lezione.